Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Logo Centro Assistenza Klover

News

Offerte in corso

   

Stufa a Legna e Pellet KLOVER BI-FIRE

Bi-Fire è una straordinaria macchina da riscaldamento funzionante a legna, a pellet, o a pellet e legna contemporaneamente, adatta a riscaldare in modo uniforme tutta la tua casa e a produrre acqua calda sanitaria per un’intera famiglia.

Leggi tutto

Stufa a Pellet KLOVER DIVA MID

Riscaldare la tua abitazione, rispettando il nostro pianeta, è la nostra missione: ecco perchè nasce Diva Mid, termostufa a pellet dal "cuore ecologico". Perchè per te è importante il benessere, il rispetto ambientale, il risparmio.

Leggi tutto

Stufe a Pellet PHEBO DIANA e GAIA

Stufe a Pellet dal design raffinato rigorosamente made in italy, curate nei minimi particolati. Il rivestimento è in ceramica e disponibile in vari colori.

Leggi tutto

Termocucina KLOVER SMART

Unica nel suo genere, Smart è la nuova termostufa a pellet di Klover. Il focolare, lo scambiatore sanitario e il giro fumi consentono di ottenere altissimi rendimenti all'impianto di riscaldamento, all'acqua sanitaria e alla piastra cottura. Le finiture in acciaio inox satinato la rendono perfettamente inseribile in ambienti classici e moderni valorizzando la tua casa.

Leggi tutto

Stufa a Pellet KLOVER STAR 12

La particolarità delle forme arrotondate, l'ampio vetro ceramico serigrafato ed il caratteristico top in maiolica la rendono piacevole alla vista e facile da inserire negli ambienti di casa.

Leggi tutto
   
Loading...
https://www.famaidrotermica.it/modules/mod_image_show_gk4/cache/composizioni.cerasa_joy_2011gk-is-2.jpg https://www.famaidrotermica.it/modules/mod_image_show_gk4/cache/composizioni.compab_acanthisgk-is-2.jpg https://www.famaidrotermica.it/modules/mod_image_show_gk4/cache/composizioni.cerasa_suedegk-is-2.jpg https://www.famaidrotermica.it/modules/mod_image_show_gk4/cache/composizioni.panaria_doghegk-is-2.jpg https://www.famaidrotermica.it/modules/mod_image_show_gk4/cache/composizioni.panaria_zerogk-is-2.jpg https://www.famaidrotermica.it/modules/mod_image_show_gk4/cache/composizioni.panaria_freedomgk-is-2.jpg https://www.famaidrotermica.it/modules/mod_image_show_gk4/cache/composizioni.joy_paestumgk-is-2.jpg
Text

Composizione Bagno CERASA JOY 2011

La semplicità e l’eleganza del programma Joy è destinata ad un ambiente giovane, fresco e raffinato. Con il restyling 2011, la modularita’ di questo …

Composizione Bagno COMPAB ACANTHIS

Per una sala da bagno che adotta un tocco romantico e il gusto degli acquerelli English style, riletto in chiave contemporanea. La collezione Acanthis prevede …

Composizione Bagno CERASA SUEDE

Le nuove basi inclinate del bagno Suede, arricchite da contenitori anch’essi inclinati traggono ispirazione dalle più attuali realizzazioni architettoniche. Una serie di complementi e vani …

Rivestimento CERAMICHE PANARIA - DOGHE

C’è una frontiera inesplorata della bellezza, varcata la quale lo straordinario diventa possibile. Doghe 0.3 propone l’effetto legno anche nel rivoluzionario spessore 3 millimetri e …

Rivestimento CERAMICHE PANARIA - AISTHES

Aisthesis 0.3 è la prima collezione che Panaria declina nelle lastre in gres porcellanato ZER0.3. Un prodotto di grande eleganza, apprezzato in tutti i mercati, …

Rivestimento CERAMICHE PANARIA - FREEDOM

Ispirata dal concetto di abitare in libertà, Freedom è una collezione contemporanea, fresca e facilmente associabile ai momenti più comuni e piacevoli della vita quotidiana …

Composizione Bagno CERASA JOY + PAESTUM

PAESTUM - Una nuova raffinata, accogliente e serena dimensione per la propria intimità, questo è Paestum. Forme eleganti, materiali scelti e colorazioni ricercate che riescono …

   
   

Marchi Commercializzati

   
gas

L’impianto di distribuzione del gas (metano e Gpl) serve ad alimentare gli utilizzatori quali caldaie (con potenza non superiore a 35 kW a servizio delle civili abitazioni, con  potenza superiore a 35 kW per le centrali termiche), fuochi per cucine industriali e di civile abitazione.

Per le caldaie più piccole, e cioè quelle che singolarmente o in gruppo non superano i 35 kW di potenza termica (ma anche per le cucine e gli impianti di riscaldamento a gas di vario tipo di potenza termica inferiore a tale valore), si devono applicare le norme UNI CIG ed in particolare la UNI CIG 7129 “Impianti a gas per usi domestici e similari alimentati da rete di distribuzione e installazione – Progettazione e installazione”. Questa norma è composta da quattro parti ed è destinata essenzialmente agli installatori ed ai progettisti degli impianti. I titoli delle quattro parti sono i seguenti (per impianto interno si intende il complesso di tubazioni che porta il gas dal contatore all’apparecchio, mentre per evacuazione dei prodotti della combustione si intendono i camini ed i tubi di scarico):

  1. Impianto interno
  2. Installazione di apparecchi di utilizzazione – Ventilazione e aerazione dei locali di installazione
  3. Evacuazione dei prodotti della combustione
  4. Messa in servizio degli impianti / apparecchi


Per quanto riguarda gli apparecchi a gas , invece, la norma può solo ricordare che tutti gli apparecchi devono essere dotati della marcatura CE, che ne dovrebbe garantire la conformità alle norme di costruzione europee.
Gli apparecchi a gas si distinguono in 3 classi A, B e C:

  1. tipo A, di portata termica limitata, preleva l'aria necessaria alla combustione e la reimmette sempre all'interno dell'ambiente dov'è installata, che non può essere adibito a camera da letto o bagno, né avere volume inferiore a 12 metri cubi;
  2. tipo B, il più diffuso, "a camera di combustione aperta", che preleva l'aria all'interno dell'ambiente (che non può essere camera da letto né bagno), ma espelle i fumi all'esterno;
  3. tipo C, cioè apparecchio "stagno", che preleva l'aria dall'esterno e la espelle sempre all'esterno, non permettendole mai di entrare in contatto con il locale.


Ad esse si aggiungono le caldaie a condensazione, che sono in grado di ottenere rendimenti molto elevati, recuperando il vapore acqueo contenuto nei fumi, e perciò di risparmiare molto sul carburante, ma hanno costi superiori e richiedono un impianto ad hoc per eliminare la condensa.
La norma ricorda i requisiti essenziali per la sicurezza:

  • Ventilazione: i locali dove sono installati gli apparecchi devono essere adeguatamente ventilati.
  • Aerazione: i locali dove sono presenti apparecchi che scaricano nell’ambiente i prodotti della combustione, devono essere adeguatamente aerati per favorire il ricambio d’aria.
  • Evacuazione prodotti della combustione: gli apparecchi che devono evacuare i fumi prodotti dalla combustione all’esterno dei locali, tramite raccordo con efficienti sistemi di scarico (camini, canne fumarie, ecc.).
  • Dispositivi di sorveglianza di fiamma: tutti gli apparecchi (ad esclusione dei piani di cottura) devono essere dotati di dispositivi di sorveglianza di fiamma, per bloccare la fuoriuscita del gas in caso di spegnimento.
  • Tenuta degli impianti: gli impianti di adduzione del gas combustibile devono essere a tenuta, cioè non ci devono essere perdite di gas; il tubo di adduzione deve essere di acciaio o di rame. Se il tubo è di gomma, deve essre sostituito ogni 5 anni, entro la data di scadenza stampata sul tubo stesso.
  • Rivelatori di gas: dispositivi non obbligatori, ma che possono contribuire alla sicurezza mediante rivelamento e segnalazione ottica/acustica della presenza di gas.


I locali d'installazione devono essere permanentemente ventilati, per la caldaie di tipo B, mediante aperture di superficie pari a 6 cm2 per Kw installato, con un minimo di 100 cm2. Il tipo A richiede invece due aperture, di almeno 100 cm2 ciascuna. Il tipo C non necessita di aperture permanenti di ventilazione.

Le caldaie devono essere sottoposte a manutenzione ogni anno, preferibilmente prima dell’inizio del periodo di riscaldamento. La loro corretta gestione consente di avere un impianto sicuro, risparmiare sull'uso di combustibile e ridurre le emissioni inquinanti.
Qualsiasi tipo di intervento sugli impianti a gas deve essere per legge eseguito da operatori abilitati.

Per le installazioni la cui potenza termica dei singoli utilizzatori supera i 35 kW cambia il riferimento normativo, che è il decreto del Ministero dell’Interno 12 Aprile 1996. Questa norma si applica a diverse attività (centrali termiche, laboratori artigiani, forni da pane, ristoranti, impianti industriali di riscaldamento).
Per quanto riguarda gli obblighi amministrativi, le centrali termiche devono essere approvate dai Vigili del Fuoco solo quando la loro potenza termica supera i 116 kW. Le norme di sicurezza sono obbligatorie sempre.


Alcune nostre realizzazioni:

   

Seguici su Facebook

   

Contattaci

 
   
Copyright © 2020 Fama dal 1970. Tutti i diritti riservati.